Autore: Alan Moore

Casa editrice: Panini Comics

Genere: Horror

Numero pagine: 176

Trama

L’agente dell’FBI Aldo Sax si trova a dover indagare su di una serie di omicidi che sono difficili da spiegare razionalmente, sia per il modus operandi sia per le motivazioni che li portano, la sua ricerca delle anomalie lo porta al quartiere di Red Hook, più precisamente al club Zothique.
Questa è solo la punta dell’iceberg di ciò che sta veramente accadendo e delle forze che si stanno muovendo celate nell’ombra.

«Allora, se gnh’gua equivale a y’nghai, allora tekel’d fino a mhhg-gthaa, uguth e ygolonac.»

Neonomicon

Recensione

Con l’avvicinarsi di Halloween mi sembra corretto parlare di un libro che si collega al mio nickname.
Allacciate le cinture, mettete il guinzaglio agli Shoggoth e preparate i rituali blasfemi perché si parla del “Neonomicon” di Alan Moore.

Una modernizzazione del ciclo di Cthulhu che non gioca solo sui suoi scritti ma anche sulle dicerie che sono girate sull’origine della sua inspirazione.
Un continuo susseguirsi di citazioni a elementi del ciclo di Cthulhu che fanno sorridere quando li si riconosce e una narrazione che spiega il perché siano presenti.
La storia ha un inizio intrigante ma che non fa minimamente sospettare come andrà a finire, eventi che si susseguono e il lettore può essere solo uno spettatore passivo di questi mentre il mistero si arricchisce di ulteriori enigmi e viene dipanato in continuazione, contrazioni che portano a voler proseguire senza sosta per capire dove Moore ti porterà.

Non si può leggere il volume una sola volta, se la prima è per la trama la seconda è per cercare ogni easter egg che Moore ha inserito in ogni tavola, un testo che stuzzica i veterani degli scritti del solitario di Providence e che può incuriosire i neofiti.
Certe tematiche contenute nel fumetto possono risultare eccessive per scene gore esplicite e contenuti se**uali ma, alla fine, non è niente che gli scritti originali non mettano, solo giocano sul non implicito.
Le tavole posseggono uno stile grafico che non sfrutta su tratti particolari o rappresentazioni oniriche alla Sandman (lo so che è un altro autore ma confido nel fatto che possiate capire il nesso), è semplice e diretto giocando più sui giochi di prospettiva e dettagli che danno piccoli indizi su cosa stia accadendo nel senso di perdita della ragione.

Un fumetto che è l’apertura ad una storia più grande che prosegue nei tre volumi successivi intitolati “Providence”

Leggete Neonomicon per godere di un’opera piena di chicche e con una storia disturbante.

Trama
Scrittura
Personaggi

Link per l’acquisto: Neonomicon

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *